Archivio tag | tuttinfascia

Scegliere un marsupio…

Anni fa, quando ho iniziato io, era semplice scegliere un marsupio.

C’era il “partito” dell’ergobaby e c’era il “partito” del Manduca.

Qualcuna avventurosa (come me 😂) si spingeva fino a tenere in fascioteca ed a consigliare anche il Bondolino….

Oggi invece l’universo degli strutturati è cresciuto a dismisura e continua ad evolversi tra nuovi tessuti e nuovi modelli ad una velocità impressionante.

(Segno bellissimo della diffusione e dell’interesse che sta riscuotendo il babywearing ❣️)

Decidere quale marsupio fa per noi a priori in una giungla di supporti belli, ergonomici e di valida manifattura diventa alquanto difficile.

Come fare allora?

Il marsupio come un indumento deve calzare bene ed essere confortevole sul corpo non solo del portato ma anche del portatore.

Il mio consiglio è sempre questo.

Quando è possibile la cosa migliore è provare provare e provare 😊

Spesso le “consulenze marsupio” infatti prendono una piega imprevista ed i candidati papabili prima di iniziare si rivelano poi i meno adatti e si finisce per scegliere qualcosa che invece si era scartato (o quasi) a priori.

È il caso della consulenza di questa mattina dove la scelta è caduta a sorpresa sul nuovo nuovissimo arrivo :Neko Switch Toddler!

Vi mostro le prime foto in attesa di recensirlo bene e parlarvene più a lungo 😊

Ma avete visto quant’è bella la borsina che ha in dotazione per riporlo???😍

Questo toddler è nei colori della collezione Alba tessuta in esclusiva da Neko tramite Gioia Baby per il Centro Studi Scuola del Portare – Italian Babywearing School ❣️

Fasciamerenda!

Ieri si è svolta a Nocciano una fasciamerenda speciale 🙂
Rispetto alle altre del passato questa volta l’organizzazione non era farina del mio sacco ma di una mamma e donna speciale : Chiara Fusilli ❤ che ho avuto il piacere di incontrare e di rincontrare diverse volte in questi anni (…e che assolutamente non ha incrociato di nuovo la mia strada per caso..ma questa storia ve la racconterò un altro giorno!)
E di Eloise Bianco, collega Consulente e proprietaria del famoso negozio Elobaby che ha diviso con me la conduzione dell’incontro informativo.
E sono stata felicissima di essere invitata a partecipare 🙂

E’ stato un pomeriggio ricco di calore e di emozione.
Di storie importanti ma per fortuna a lieto fine e di tanti colori e leggerezza.

 Ho riabbracciato persone che non vedevo da un pò e conosciuto tante altre bellissime mamme, donne e professioniste.
Mangiato cose squisite in un posto incantevole.
Il tempo è letteralmente volato!
Ringrazio sempre il mio lavoro che mette sulla mia strada persone così speciali 🙂
Oggi è uno di quei giorni in cui mi sento fortunata una volta di più!

Consulente in vacanza!

IMG_8820

Finalmente un pò di vacanze anche per me ❤
Anche se saranno vacanze un pò per modo di dire…sto lavorando a grandi cambiamenti e trasformazioni anche per quanto riguarda le mie attività come Consulente ed ho bisogno di tempo per progettare, pianificare e studiare.
Per saperne di più però dovrete pazientare fino all’autunno 😉

Sicuramente ci saranno però anche giornate di mare e vi confesso che non vedo l’ora!
In questi giorni potrei essere poco reperibile al telefono ma per qualsiasi comunicazione potete mandarmi un sms (o whatsapp) o una mail e vi risponderò non appena possibile 🙂

Non vi abbandonerò totalmente 🙂
Tornerò a lavorare dal 23 Luglio per poi prendermi una nuova pausa ad agosto.
Ma nel frattempo ci saranno recensioni, prove, incontri e caffè : continuate a seguirmi!

Ed a proposito di caffè volevo ringraziare ancora le mamme dell’ultimo caffè da Ikea del 28 giugno

E’ sempre un piacere vedervi e far due chiacchiere fasciose!
Questa volta ci siamo dedicate anche ai fili tirati e stavo pensando di fare un tutorial su questo…sempre utile no??
stay tuned 😉

Io intanto approfitto di questi giorni per dedicarmi con calma anche alle mie di fasce!
E’ partita la domatura della splendida Didymos Mater Ostara con canapa, messa al lavoro in triplo sostegno con il mio quattrenne e in SHBC con il  mio seienne!

Una fascia che promette meraviglie!!!!!

 

#centrostudiscuoladelportare certificazione 2018

………..più emozionata oggi che per la mia di certificazione 😍 .. emozionata per voi #classe2018 …con un’intensità che pensavo non fosse possibile.
Anime belle che ho avuto il privilegio di accompagnare e l’onore di veder spiccare il volo 😍
Torno a casa più ricca ❤️
Ed incredibilmente torno a casa con ancora lacrime …ma di quelle belle…io che oggi pensavo di averle finite tutte 😂
Siete un meraviglia❣️
#graziepertutto
Buon cammino ❤️🎈

 

Little Frog Ergonomic Carrier

E’ arrivato in test-tour anche qui il nuovo strutturato ergonomico della Little Frog grazie alla mia collega Eloise di Elobaby (dove potete anche trovarlo in vendita).
Per me è sempre un piacere ed un divertimento poter testare e sperimentare nuovi supporti ormai lo sapete 🙂
Ma andiamo subito al punto.
La prima impressione è stata quella della famigliarità.
Ve lo dico con sincerità: mi ha strappato un sorriso 🙂
Littlefrog è un marchio a cui sono molto affezionata e mi ha fatto subito simpatia ritrovare i loro colori su uno strutturato.
(Il marsupio è arrivato in una busta quindi non posso recensirne la confezione)

Andandolo ad analizzare più da vicino ho potuto notare con piacere che è dotato di una imbottitura spallacci e fascione ventrale molto solida.
L’imbottitura è una delle prime cose che guardo in un marsupio.
Il confort per me è importantissimo così come lo scarico del peso…

Ha spallacci dritti, non sagomati, che ricordano un pò quelli del buzzidil.
Sono dotati di un’utilissima doppia regolazione.
Però l’aggancio è fisso sul pannello quindi non abbiamo la possibilità del secondo aggancio sul fascione .

E’ dotato di fibbie in solido materiale plastico.
Con elastico di sicurezza per il moschettone in vita.

Reggitesta presente e regolabile.

Per la regolazione in ampiezza il pannello è dotato di un sistema di scorrimento tramite velcro sul fascione ventrale.

IMG_7321

IMG_7322
L’ampiezza si riduce notevolmente, dalle mie misurazioni andiamo da un 19 cm circa fino ad un massimo di circa 40 cm.

In altezza invece il pannello misura circa 33 cm e non è dotato di regolazione classica ma è tuttavia prevista la possibilità di agganciare il reggitesta tramite un gioco di ganci ed elastici per estenderne la superficie arrivando a guadagnare una decina di cm .

Nella prima foto in alto potete vedere i cappi elastici  nel dettaglio e nella seconda come avviene l’aggancio sul pannello per renderlo dell’altezza ottimale per portare la mia bimba 🙂

Ho fatto diverse prove con le mie bambole didattiche:
La piccola Marina ( l’ultima arrivata per la precisione…poi vi racconterò!) che è davvero piccina picciò..
IMG_7326

E Matilde che essendo già più grandicella lo veste già meglio 🙂

Da quello che ho potuto vedere la sua morbidezza secondo me si presta (sempre e solo DOPO attenta valutazione di un Consulente del Portare) ad un uso anche con i piccini.
Risulta molto coccolo.

Queste invece le prove che ho avuto modo di fare con la mia piccola assistente Teresa Mia (21 mesi all’epoca delle foto).

IMG_7328

IMG_7329
Potete vedere la differenza di vestibilità tra il pannello “semplice” ed il pannello con il reggitesta usato come prolunga.

Anche per portare sulla schiena svolge egregiamente il suo compito.

L’ho trovato facile da regolare, intuitivo e di buona vestibilità.

Le cose che mi hanno lasciato un pò perplessa sono sostanzialmente due:

1- le cinghie lunghissimeeeee! Nonostante la presenza degli elastici per tenerle ordinate sono davvero tanta tanta roba!

2-gli elastici come modalità di aggancio dell’estensore del pannello. Mi chiedo se con  un bimbo grande e grosso che si muove molto possano avere una durata ottimale ed un buona tenuta.

Sicuramente ha in generale margini di migliorabilità ma da quel che ho potuto vedere entra sul mercato in una buona posizione!

Giudizio complessivo : promosso! 🙂
Adesso lo aspetto nelle tonalità dell’arcobaleno che mi è tanto caro per poterlo aggiungere alla mia piccola fascioteca!

PORTARE SOSTEGNO la comunicazione nel sostegno alla relazione genitori-figli

Sono stata  a Napoli questo weekend per la prima parte di un corso sulla comunicazione incentrato sopratutto sul fornire alcuni strumenti per migliorare la qualità e l’efficacia degli interventi di sostegno relazionale.
Ho ritrovato delle colleghe-amiche che non vedevo da un pò e abbracciato finalmente conoscenze fino a prima solo virtuali.
Il lavoro che abbiamo svolto su noi stesse sopratutto è stato interessantissimo e ricco di spunti.
Sto lasciando che decanti dentro di me…
Adoro la mia Scuola di formazione (www.scuoladelportare.it) anche per questo.

Perchè mi permette di arricchirmi continuamente come persona e come professionista.

Già non vedo l’ora che sia settembre per continuare i discorsi lasciati in sospeso 🙂

32943309_2124167957625762_6022861557195603968_o

 

Monami Slings Tulipannah Red (ring sling)

Oggi vi parlo di una fascia ring  Monami Slings che ho avuto il piacere di poter testare per una decina di giorni.

Iniziamo senza dubbio dal packaging che merita di essere citato: grande eleganza!

Arriva custodita in una splendida borsina in velluto.
La fascia che è venuta a visitarmi è la Tulipannah Red 100% cotone pettinato, jacquard intrecciato, 270 gr / m2
Ha dei colori pazzeschi!!!!!!
Non trovo davvero altro aggettivo.
Sono intensi, vibranti, pieni…

Il wrong poi è ancora più bello!
Il tessuto è molto morbido con una buona elasticità.
Orli facilmente rintracciabili.

Passata la fascia tra gli anelli ho notato subito come il  tessuto scorresse bene.
Molto maneggevole e agevole da sistemare.
L’ho provata prima con la bambola didattica ed ha dato un’ottima prova di sè.
IMG_4318
Provata invece con la mia toddlerina di 20 mesi la resa non è stata altrettanto ottimale.
Ho iniziato ad avvertire il peso sulla spalla e sentivo il tessuto scivolare tra gli anelli dopo un pò.

Ho dovuto risistemarla spesso.
(diciamo anche che io poi sono “tignosa” quindi se la ring non sta come dovrebbe mi infastidisco….perdonate le manie da consulente ihih)

Probabilmente la lucentezza e la levigatezza del tessuto non agevolano le prestazioni di questa fascia in veste di semistrutturato. Sono certa invece che in versione “fascia lunga” sia molto performante.
Spero di avere la possibilità di provarla prima o poi 🙂